Vtt France day 2

Si riparte dal rifugio Gardetta, fortunatamente pedaliamo le nostre mountain bike, seguiamo una lunga strada militare. Il panorama è bellissimo, naturalmente non ci facciamo mancare un po di portage, la giornata va avanti con dei su e giù.

Le Alpi Occitane sono incredibili e tutti conveniamo che siamo venuti qui troppo tardi. Si scende verso i laghi di Roburent e Oronaye, ma accade quello che non doveva accadere, un membro del gruppo cade e s’infortuna seriamente. I telefoni non prendono, neanche i francesi riescono a chiamare, due di noi devono tornare al passo della Maddalena in Italia e chiamare.

In due assistiamo l’infortunato, in attesa dei soccorsi. Dopo un’ ora e mezza arriva l’elicottero del soccorso italiano, in cinque minuti ripartono per Cuneo, oramai si è fatto terdi per completare il giro e non siamo dell’umore giusto. Torniamo in giù con le bici in mano, finché non appare all’orizzonte uno dei due che era andato a chiamare, di corsa a piedi.

Sale in bici e si ritorna alle macchine. Fine della giornata, più tardi andremo a Cuneo, perone rotto e imbullonato, legamento del piede operato.

 

Video https://www.youtube.com/watch?v=OR7MeOX0UxQ

Vtt in Francia day 1

Partiamo dal passo della Maddalena e saliamo subito repentinamente, è mattina presto e siamo subito sopra i 2000. Pedaliamo poco e spingiamo subito le mountain bike, dopo un’ora si apre di fronte a noi in tutto il suo splendore un panorama sulle Alpi francesi. Non ero mai stato in questi luoghi e con grande sorpresa rimango, anzi rimaniamo incantati. Proseguiamo su esili sentieri, la segnalazione è scarsa, ma forse è meglio così. Si sale e si scende accumulando grossi dislivelli, fino ad arrivare a fine giornata al rifugio Gardetta. Mi hanno colpito molto questi luoghi dove un tempo si consumò una delle più violente tragedie, ovvero la prima grande guerra mondiale, quasi l’apice della follia umana. Vedere il lavoro fatto dai militari in luoghi così aspri e severi, deve essere stato molto duro, molto duro.

video http://www.youtube.com/watch?v=AZKU9QCdnhY